Lecco 2020 – Raduno del Secondo Raggruppamento Alpini – 17 e 18 ottobre

alpino
L’Alpino – Opinioni non anonime
21 marzo 2019
Verbania 2020 – Raduno del Primo Raggruppamento Alpini – 18, 19 e 20 settembre
24 ottobre 2019

Lecco 2020 – Raduno del Secondo Raggruppamento Alpini – 17 e 18 ottobre

Lecco 2020
Raduno del 2° raggruppamento alpini

17 e 18 ottobre

Migliaia di alpini sono attesi a Lecco in occasione del Raduno 2019 del 2° Raggruppamento A.N.A..

Gli eventi in programma si svolgeranno sabato 17 e domenica 18 ottobre.

Il raggruppamento è formato dalle sezioni della Lombardia e dell’Emilia-Romagna.

Alla fine del Raduno del 2° Raggruppamento Ana tenutosi a Piacenza la Sezione di Lecco ha ricevuto il testimone come prossimo organizzatore ospitante l’evento. Sarà un momento speciale per la città che sarà chiamata ad accogliere migliaia di alpini da tutta Lombardia, Emilia e anche dalla vicinissima Svizzera.

Vi riportiamo la lettera che Marco Magni, presidente della sezione ANA di Lecco,  ha rivolto a tutti gli Alpini della sua Sezione.

Carissimi Alpini,
comunico con tanto piacere e soddisfazione, che durante la riunione dei Presidenti del 2° Raggruppamento, che si è tenuta sabato mattina a Como in occasione del Raduno di Mariano Comense, si è deciso di affidare alla nostra Sezione nell’anno 2020 l’organizzazione del Raduno del 2°Raggruppamento nella città di Lecco.

L’assegnazione dell’evento è il risultato di una votazione tramite scheda, in quanto si è dovuto scegliere tra Lecco e Brescia. Pertanto la Sezione di Lecco ha ricevuto 14 preferenze contro le 5 di Brescia.

Vi ringrazio perché il risultato ottenuto è frutto di tantissimo lavoro, dedizione, svolto in maniera molto semplice e umile, come del resto è stata la modalità con la quale ho presentato la candidatura per ottenere il 2° Raggruppamento a Lecco nel 2020.

Grazie con un saluto e un abbraccio…

______________

Lecco

Lecco è un comune di 48 389 abitanti, capoluogo dell’omonima provincia situata in Lombardia e istituita nel 1992.

Nota per essere il luogo in cui lo scrittore Alessandro Manzoni ambientò I promessi sposi, la città è situata in uno dei vertici del Triangolo Lariano, sulla sinistra idrografica dell’Adda oltre ad affacciarsi sul ramo orientale del lago di Como. Compresa nelle prealpi orobiche, tra il gruppo delle Grigne e il Resegone, il suo agglomerato urbano conta oltre 114.000 abitanti includendo diversi comuni del circondario tra i quali: Calolziocorte, Galbiate e Valmadrera.

Crocevia strategico per la Valtellina, Lecco assunse crescente importanza durante il Medioevo quando, a seguito della Pace di Costanza, fu annessa al Ducato di Milano che le conferì l’attuale impianto urbanistico, ma fu nella seconda metà dell’XIX secolo, durante il dominio austriaco, che la città attraversò un periodo particolarmente fiorente che portò alla costruzione di palazzi e portici in stile neoclassico. Dopo l’Unità d’Italia Lecco si affermò come uno dei primi centri industriali d’Italia grazie allo sviluppo delle industrie siderurgiche, già attive nel XII secolo, che le conferirono l’appellativo di città del ferro.

Lecco
la città dei Promessi, del Lago di Como e delle fantastiche PreAlpi Orobie che la circondano

La città è un colpo d’occhio unico che racchiude in sé bellezze naturali uniche al mondo, incastonata tra lago e monti.

Lecco é:

– un punto di riferimento culturale imprescindibile per conoscere il territorio circostante
– la sua storia secolare fatta di eccellenze industriali e di successi commerciali legati al settore della metallurgia, al ferro
– tradizione produttiva serica che si racconta oggigiorno con i musei della seta
– la città dei Promessi Sposi e di Alessandro Manzoni
– un’offerta incredibile di itinerari di trekking e arrampicata grazie a tante falesie e vie ferrate
– turismo enogastronomico alla scoperta dei formaggi della Valsassina, i vini di Montevecchia, i missultin del lago di Como
– cicloturismo lungo il fiume Adda e i laghi Briantei
– la città che mostra l’impronta della famiglia milanese dei Visconti e del dominio spagnolo
– il ritrovo della scapigliatura, di artisti musicisti: Ghislanzoni, Ponchielli, Antonio Gomes di cyi resta la villa e il Parco Gomes
– il lago da vivere come si preferisce: dalle sue spiagge, con il battello, praticando gli sport acquatici
– turismo lento e di qualità, non di massa

Il centro storico che si estende parallelamente alla riva del lago offre architetture di sapore ottocentesco, ben visibile nel porticato che caratterizza piazza XX settembre e in alcuni palazzi del centro. Emblema dello stile neoclassico il Teatro della Società in Piazza Garibaldi, opera di Giuseppe Bovara, architetto lecchese.

Dalle piazze centrali si diramano vie e viuzze del centro caratterizzate dalla presenza di negozi di moda e di residenze familiari. Ad aprire e chiudere il centro storico due piazze che contraddistinguono Lecco in maniera diversa. A sinistra e ben visibile, perché affacciata sul lago, abbiamo Piazza Cermenati, con il monumento dedicato a Mario Cermenati, alle cui spalle troviamo la scalinata che ci porta alla Basilica di San Nicolò e al Campanile, che è possibile visitare per salire fino in cima ai suoi 96 metri e vedere Lecco dall’alto.
All’altro estremo, alla fine della centralissima via Roma, il monumento ad Alessandro Manzoni, colui che ha reso famosa Lecco con il suo capolavoro letterario, infatti possiamo ben dire che Lecco è anche la città dei Promessi Sposi.

A Lecco ci sono davvero tante opportunità che incontrano gusti ed interessi diversi.

Info tratte da Wikipedia, www.eccolecco.it/lecco-citta e gruppoalpinipadernodadda.blogspot.com

It's only fair to share...Share on FacebookTweet about this on TwitterEmail this to someone