Rimini 2020 – 93° Adunata Nazionale Alpini – dal 7 all’11 maggio

Concorso per il manifesto e la medaglia della 92ª Adunata a Milano
28 agosto 2018

Rimini 2020 – 93° Adunata Nazionale Alpini – dal 7 all’11 maggio

Adunata Nazionale degli Alpini 2020 a Rimini.

Sarà Rimini la città che ospiterà la 93ª Adunata nazionale degli Alpini nel secondo fine settimana di maggio 2020. Lo ha deciso il Consiglio Direttivo Nazionale nella seduta del 10 novembre 2018. La città romagnola ha vinto la concorrenza di Verona e Torino.

L’evento si svolgerà dal 7 all’11 maggio 2020 e già ci si sbilancia nel pronosticare la presenza di circa 400 mila alpini.

La città di Rimini da anni chiedeva di portare dentro le sue mura questa importante manifestazione dall’enorme impatto turistico.

“Questo evento – aveva affermato il generale Renato Genovese – rappresenta il più importante dell’anno fra quelli organizzati, non si sviluppa soltanto nelle tre giornate del Raduno, ma coinvolge la città ospitante per parecchio tempo”.

“L’idea di organizzare il Raduno degli alpini a Rimini – aveva aggiunto il sindaco Andrea Gnassi – è una grande occasione per noi. Abbiamo un territorio capace di fare sistema e accogliere al meglio gli alpini”.

Chiaramente non si conoscono ancora i dettagli dell’evento, ma la macchina organizzativa degli alpini ha già iniziato a scaldare i motori per far si che anche la 93 adunata sia una grande e impeccabile festa.

L’Adunata Nazionale si terrà a 100 anni esatti dal primo raduno spontaneo tenutosi nel 1920 sul monte Ortigara, in Provincia di Vicenza, teatro di una terribile battaglia durante la Prima Guerra Mondiale passata alla storia come “Battaglia dell’Ortigara”. Tale battaglia vide impiegati complessivamente 400.000 soldati per la conquista della montagna. Numerosissimi furono i morti. Da allora l’Ortigara divenne, per gli alpini, il simbolo del sacrificio umano, vera e propria cattedrale naturale.

A quota 2.105  si trova una colonna spezzata con scritto sopra “per non dimenticare” posta durante quel primo ritrovo nel 1920 da alcuni superstiti. L’evento è passato alla storia alpina come la prima Adunata Nazionale.